hai aggiunto

  in ordine

hai aggiunto

Antistax 30 compresse

Antistax 30 compresse

Antistax 30 compresse

Antistax 30 compresse Cattiva circolazione Negli arti inferiori, come anche in quelli superiori, si hanno due principali sistemi venosi: uno superficiale e uno profondo. Il sistema venoso profond......

Leggi tutta la descrizione

minsan: 905944714

marchio: SANOFI Srl

€21,40


Quantità:



Antistax 30 compresse

Cattiva circolazione

Negli arti inferiori, come anche in quelli superiori, si hanno due principali sistemi venosi: uno superficiale e uno profondo.
  • Il sistema venoso profondo: si ammala in seguito a patologie della coagulazione o a particolari malattie che causano problemi abbastanza seri
  • L’insufficienza del sistema venoso superficiale, invece, è responsabile delle vene varicose e di tutte le varie ectasie venose, è una condizione patologica dovuta ad un difficoltoso ritorno del sangue venoso al cuore.
L'insufficienza venosa degli arti inferiori innesca un aumento di pressione nei capillari, con successiva formazione di edema, ipossia generalizzata e lattacidemia (eccessiva presenza di acido lattico nel sangue).
L'insufficienza venosa può essere classificata in due macrogruppi:
 
1) Insufficienza venosa organica: causata da alterazioni patologiche delle vene. In questa categoria rientrano:
  • Dermatite da stasi: persistente infiammazione della cute degli arti inferiori, generata da una stasi vascolare. La dermatite da stasi è una condizione patologica tipica dei pazienti affetti da disturbi circolatori nelle vene delle gambe; il disturbo si presenta con edema cronico agli arti inferiori, prurito, escoriazioni ed essudazione.
  • Sindrome delle gambe senza riposo (RLS): alcuni pazienti affetti da questa sindrome sviluppano successivamente insufficienza venosa.
  • Trombosi delle vene profonde: condizione patologica dovuta all'ostruzione di una vena a causa di un trombo (grumo di sangue). Una simile ostruzione del circolo profondo è responsabile, a sua volta, del difficoltoso ritorno venoso; si parla pertanto di insufficienza venosa profonda.
  • Varici: le vene varicose sono dilatazioni anomale e permanenti di vene ed arterie, espressione di un'alterazione dell'efficienza delle valvole venose.
 
2) Insufficienza venosa funzionale: condizione dovuta ad un sovraccarico funzionale delle vene che, pur in piena salute, sono sottoposte ad un lavoro eccessivo rispetto alle loro possibilità.
  • Linfedema: il ristagno di linfa nei vari distretti dell'organismo, che caratterizza il linfedema, è dovuto ad una compromissione del sistema linfatico.
  • Ridotta mobilità degli arti (tipico dei soggetti che rimangono in posizione statica per lungo tempo - edema da immobilizzazione).

Fattori di rischio

  • Assunzione di una postura statica per lungo tempo;
  • Gravidanza;
  • Ipertensione;
  • Obesità;
  • Lavori che richiedono di rimanere in piedi e fermi per lungo tempo;
  • Predisposizione genetica;
  • Fumo di tabacco;
  • Pregressa storia di trombosi venosa profonda;
  • Sesso femminile;
  • Statura: i soggetti alti sono più a rischio di insufficienza venosa;
  • Terapia ormonale estrogenica.
 

I sintomi generalmente sono:

  • gambe stanche e pesanti;
  • modico gonfiore, soprattutto dopo aver mantenuto la stazione eretta a lungo;
  • comparsa di ectasie venose, quali le dilatazioni delle vene superficiali fino a una vera e propria patologia varicosa.
 

Cosa fare per prevenire, migliorare la circolazione gambe o alleviare l'insufficienza venosa?

  • Praticare esercizio fisico e sport regolare: il movimento degli arti favorisce la circolazione sanguigna.
  • Mantenere il proprio peso ideale: i pazienti obesi sono più a rischio di insufficienza venosa.
  • Ricordare di muovere spesso le gambe: i soggetti che, per motivi lavorativi, sono costretti a rimanere nella stessa posizione per lungo tempo dovrebbero muovere di tanto in tanto le gambe.
  • Indossare calze elastiche/bende a compressione graduata: utile rimedio per contrastare il ristagno di sangue nei capillari, segno distintivo dell'insufficienza venosa.
  • Rialzare il letto nella zona in corrispondenza dei piedi.
 

Cosa fare per proteggere i vasi sanguigni e alleviare gambe pesanti?

E' bene evitare di:
  • Indossare spesso scarpe con tacchi alti
  • Indossare abiti troppo aderenti, come pantaloni, intimo troppo stretto, cinture e collant: questo tipo di abbigliamento ostacola il circolo del sangue.
  • Rimanere seduti o in piedi per lunghi periodi: il cambio di posizione incoraggia il flusso sanguigno.
  • Sedersi con gambe incrociate: alcuni medici ritengono che questa posizione possa in qualche modo aggravare l'insufficienza venosa.
  • Chi è a rischio d'insufficienza venosa dovrebbe evitare di assumere la pillola anticoncezionale.
  • Fumare: il fumo aumenta il rischio di insufficienza venosa, specie nei soggetti predisposti.
  • Esporsi per lunghi periodi al sole o fare bagni molto caldi.

Cosa mangiare

Seguire un'alimentazione sana e bilanciata; se necessario, seguire una dieta ipocalorica. Consumare alimenti ricchi di vitamina C e di colore viola/blu scuro.

Cosa non mangiare

Cibi fritti, iperlipidici: il controllo del peso è indispensabile per gestire l'insufficienza venosa. Evitare l'eccesso di alcool e caffè.

Gambe pesanti rimedi:

Anche i rimedi fitoterapici potrebbero risultare utili in caso di insufficienza venosa, da utilizzare eventualmente anche in associazione ad altri trattamenti. Da preferire gli estratti naturali ad azione capillarotropa-protettiva:
  • Centella asiatica che favorisce proprietà flebotoniche, stimolanti il microcircolo.
  • Ippocastano con proprietà capillarotropa/protettiva, antinfiammatoria. I principi attivi aumentano la resistenza capillare, riducono la permeabilità e favoriscono il drenaggio linfatico.
  • Rusco o pungitopo con proprietà antiinfiammatorie, antiedemigene, vaso-protettive.
  • Vite rossa con proprietà flebotoniche, capillaroprotettive, antiossidanti, antiflogistiche.
  • Mirtillo nero: proprietà protettiva dell'endotelio vasale, antiossidante.
I principi attivi estratti dalle piante descritte possono essere sfruttati sotto forma di impacchi, creme ad applicazione topica o compresse (reperibili in farmacia o in erboristeria).

Antistax 30 compresse

Descrizione

Antistax è un integratore alimentare a base di estratto di foglie di vite rossa, utile per favorire il trofismo del microcircolo.

Ingredienti

Estratto di foglie di vite rossa pari al 52% del totale degli ingredienti; antiagglomeranti: cellulosa microcristallina, biossido di silicio, E468, E1202; agente di carica: calcio idrogeno fosfato; agenti di rivestimento: idrossipropilmetilcellulosa, talco. Lubrificante: magnesio stearato; coloranti: biossido di titanio, ossido di ferro; grasso vegetale idrogenato.

Modalità d'uso

1 compressa al mattino, prima dei pasti, con un po' d'acqua.

Avvertenze

Non assumere durante la gravidanza e l'allattamento. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di uno stile di vita sano.

Conservazione

Conservare a temperatura inferiore a 30°C e nella confezione originale per proteggere dall'umidità.

Formato

30 compresse


Cod.264305


schedaCodice

905944714

schedaCodiceEan

8032638861236

  • Ritiro in Farmacia Busetti - Palazzolo sull'Oglio Spedizione Gratuita
    Ritiro merce presso Farmacia Busetti sita in via Firenze 32, Palazzolo sull'Oglio (BS)
  • Corriere Nazionale è prevista una Spesa di € 5,50  per ordini inferiori a € 65,00.
    è prevista una Spesa di € 3,99  per ordini inferiori a € 85,00.
    è prevista una Spesa di € 2,99  per ordini inferiori a € 100,00.
    è prevista una Spesa di € 1,99  per ordini inferiori a € 150,00.

  • Corriere Nazionale per Venezia, Isole Minori e località disagiate è prevista una Spesa di € 15,00


Form Contatti