hai aggiunto

  in ordine

hai aggiunto

Estromineral 40 compresse

Catalogo Prodotti Integratori e Parafarmaci
Estromineral 40 compresse

Estromineral 40 compresse

Estromineral 40 compresse La menopausa La menopausa non è una malattia ma un momento fisiologico della vita della donna, che coincide con il termine della sua fertilità. Tuttavia in questo periodo......

Leggi tutta la descrizione

minsan: 903187449

marchio: MEDA PHARMA SpA

€34,51


Quantità:



In "Integratori e Parafarmaci" ti potrebbe interessare anche...


Estromineral 40 compresse

La menopausa

La menopausa non è una malattia ma un momento fisiologico della vita della donna, che coincide con il termine della sua fertilità. Tuttavia in questo periodo della vita alcune donne accusano dei disturbi per i quali esistono cure e rimedi utili a garantire loro comunque una buona qualità di vita.
In genere si verifica tra i 45 ed 55 anni di età, ma non sono rare menopause precoci e tardive. Già alcuni mesi prima della cessazione delle mestruazioni si osservano alterazioni del ciclo mestruale. Nello stesso periodo le ovaie cessano la loro attività e, di conseguenza, diminuisce nel sangue la quantità degli estrogeni, cioè di quegli ormoni prodotti fino allora dalle ovaie.

Sintomi menopausa

Alcune donne entrano in menopausa senza particolari fastidi, quasi senza accorgersi dei mutamenti a cui va incontro il proprio organismo, mentre altre manifestano sintomi che possono anche essere importanti.
Il calo dei livelli degli estrogeni, sono infatti responsabili di diverse modificazioni fisiche e psichiche. Oltre alle alterazioni a carico del ciclo mestruale, i primi sintomi correlati all'insorgere della menopausa sono quelli legati alla carenza degli ormoni estrogeni.
  • Vampate di calore
  • Sudorazioni improvvise
  • Tachicardia
  • Insonnia
  • Repentini cambiamenti d'umore
  • Ansia
  • Depressione
  • Modificazioni della libido
  • Difficoltà alla concentrazione
  • Distrofia delle mucose vulvo/vaginali e dell’apparato urinario
La sintomatologia più tardiva, che insorge generalmente dopo alcuni anni dalla menopausa, comprende l’osteoporosi e l’aumento del rischio cardio vascolare. Vi è inoltre una ridistribuzione del grasso corporeo, con modificazioni dell’aspetto fisico e una tendenza all'aumento di peso.
Le conseguenze più importanti del calo degli estrogeni sono: l'aumento del rischio cardiovascolare (infarto cardiaco, ictus cerebrale, ipertensione) e le patologie osteoarticolari, in particolare l’aumento dell’incidenza dell’osteoporosi.
Fino alla menopausa, infatti, le donne hanno un rischio cardiovascolare inferiore a quello degli uomini perché gli estrogeni prodotti dalle ovaie garantiscono una minore quantità di colesterolo nel sangue. Le malattie cardiovascolari rappresentano, inoltre, la principale causa di morte per la donna in menopausa, superando di gran lunga tutte le forme di neoplasie, compreso il cancro della mammella.
La carenza estrogenica condiziona, insieme all'età, un rallentamento del metabolismo in generale e aumenta l’appetito con una distribuzione del grasso corporeo a livello della cintura, un sede tipica del sesso maschile, che comporta maggior rischio cardio-vascolare.

Rimedi e prevenzione

La dieta nella menopausa dev'essere programmata tenendo in considerazione tutte le modificazioni fisiologiche che si manifestano nell'organismo femminile.
Le alterazioni ormonali che caratterizzano la menopausa cambiano sensibilmente le necessità nutrizionali e i rischi per la salute delle donne.

Calcio e Vitamina D

Uno dei disturbi più importanti relativo alla carenza estrogenica è l'alterazione della calcificazione ossea che, se trascurata, può portare all'osteoporosi: al fine di prevenirne l'insorgenza è possibile somministrare alle donne in menopausa una terapia ormonale sostitutiva.
A questo punto, una volta garantita l'omeostasi ormonale, è fondamentale assicurarsi che il rapporto sintesi/rimodellamento osseo non venga alterato a causa di un deficit minerale, perciò il dosaggio vitamina D in menopausa è importante così come quello del Calcio. Se i valori non coprono i fabbisogni si possono incrementare con l'assunzione di integratori menopausa o di farmaci.

Grassi e Colesterolo

Al calare della produzione di estrogeni è possibile che si manifesti un incremento patologico dei lipidi ematici, di conseguenza un aumento del rischio di complicazioni cardiovascolari; a tal proposito, la dieta nella menopausa deve evitare:
L'incremento del colesterolo ematico totale e soprattutto di quello LDL
L'incremento ponderale eccessivo relativo all'aumento del grasso addominale.
E' opportuno evitare latticini e grassi animali, meglio prediligere gli alimenti integrali ricchi di fibre e frutta e verdura.

Ferro

L'unico aspetto positivo legato alla menopausa, riguarda il fabbisogno di ferro; con l'annullamento delle perdite sanguigne il fabbisogno scende.

Fitoestrogeni

I fitoestrogeni sono sostanze naturali che svolgono una funzione ormonale e che devono il loro nome al fatto che sono sostanze presenti nelle piante che assomigliano agli estrogeni che noi produciamo.
La loro somiglianza strutturale con gli estrogeni umani determina una certa affinità nel meccanismo d’azione: interagiscono con gli stessi recettori degli estrogeni umani attivando i processi fisiologici a loro legati. Tuttavia hanno una potenza molto minore e per tale motivo sono chiamati anche estrogeni deboli.
Durante la menopausa, come abbiamo detto, il livello dei nostri ormoni diminuisce, rompendo l’equilibrio fisiologico del nostro organismo a livello fisico e mentale. Il nostro corpo reagisce e noi ci troviamo a dover convivere con i sintomi della menopausa. I fitoestrogeni, svolgendo una funzione ormonale, seppur debole, possono essere un utile supporto per ristabilire l’equilibrio perso.
I fitoestrogeni possono essere classificati in tre grandi categorie:
  • Isoflavoni che troviamo nella soia e derivati, altri legumi, trifoglio, cereali integrali
  • Cumestani, che possiamo trovare nei fagioli, germogli, chiodi di garofano, semi di girasole, trifoglio rosso, germogli di soia
  • Lignani che troviamo nei semi di lino e di sesamo, luppolo, frutta e verdura, cereali
Inoltre, si è rilevato che i fitoestrogeni sono particolarmente concentrati nella buccia, ragion per cui i cibi integrali sono da preferire a quelli lavorati e raffinati.
I fitoestrogeni presenti in natura, negli alimenti così come nei vari integratori alimentari, sono dei precursori inattivati dei fitoestrogeni veri e propri. La loro attivazione è favorita dalla flora batterica intestinale, se funzionale, vitale e in equilibrio. La flora batterica infatti è in grado di “sbloccare” i composti inattivi e trasformarli in fitoestrogeni con una debole ma utile attività ormonale.
Quindi, più il nostro corpo è in grado non solo di assimilare ma anche di attivare i fitoestrogeni, maggiore sarà la loro concentrazione nel sangue e, di conseguenza, più elevata la loro efficacia contro i sintomi della menopausa.
La natura ci offre degli utili supporti per affrontare i fastidi di questa fase, non solo i fitoestrogeni ma anche la Cimicifuga racemosa così come vitamine e minerali altre piante di supporto.

Estromineral 40 compresse

Indicazioni

Utile per equilibrare le carenze ormonali riscontrabili nel climaterio e nella menopausa e in caso di aumentato fabbisogno di minerali o di un loro diminuito apporto con la dieta.

Posologia e modalità d'uso

Si consiglia 1 compressa al giorno lontano dai pasti.

Caratteristiche

Integratore di isoflavoni di soia e fermenti lattici probiotici, con estratto vegetale di equiseto, calcio e vitamina D3.
I componenti favoriscono il trofismo del tessuto osseo, soprattutto in concomitanza di fenomeni di decalcificazione e di osteoporosi. I fermenti lattici sono agenti probiotici che migliorano l'assimilazione degli isoflavoni di soia, mantengono l'equilibrio della flora intestinale e potenziano le difese naturali dell'organismo.

Componenti

Calcio carbonato; soia (glycine max semi) estratto secco titolato in isoflavoni (18,7%); equiseto (equisetum arvense pianta) estratto secco titolato in silicio (12,5%); calcio fosfato bibasico; stabilizzante: idrossipropilcellulosa; lactobacillus sporogenes; antiagglomeranti: biossido di silicio e magnesio stearato; cellulosa microcristallina; talco; vitamina D3.
Formato
40 compresse.

Cod. FN003


schedaCodice

903187449

schedaCodiceEan

8019629000348

  • Ritiro in Farmacia Busetti - Palazzolo sull'Oglio Spedizione Gratuita
    Ritiro merce presso Farmacia Busetti sita in via Firenze 32, Palazzolo sull'Oglio (BS)
  • Corriere Nazionale è prevista una Spesa di € 5,50  per ordini inferiori a € 65,00.
    è prevista una Spesa di € 3,99  per ordini inferiori a € 85,00.
    è prevista una Spesa di € 2,99  per ordini inferiori a € 100,00.
    è prevista una Spesa di € 1,99  per ordini inferiori a € 150,00.

  • Corriere Nazionale per Venezia, Isole Minori e località disagiate è prevista una Spesa di € 15,00


Form Contatti